Filtrazione

Filtro coclea compatta

DESCRIZIONE

La vasca di alimentazione riceve il refluo direttamente dall’autobotte tramite un attacco rapido in ingresso di tipo “Perrot”. L’attacco è completo di una valvola motorizzata che viene comandata da un apposito sensore di controllo livello.
Il refluo attraversa il vaglio costituito da un cestello semicilindrico formato da apposite barre trapezoidali e fuoriesce dalla vasca attraverso la bocca di uscita.
Il materiale depositato sul vaglio viene rimosso tramite una coclea, dotata nella parte inferiore di apposite spazzole di pulizia, e convogliato verso l’alto all’interno di un tubo di trasporto, completo di apposito supporto regolabile in altezza.
La coclea è calettata tramite giunzione bullonata al motoriduttore ed è costituita da una serie di spire saldate tra di loro senza albero centrale, con passi e diametri diversi.
Il materiale grigliato trasportato dalla coclea perviene in alto nella zona di compattazione ed infine scaricato entro un contenitore oppure in un sacco continuo.
L’acqua contenuta nel grigliato viene espulsa attraverso opportuni fori e convogliata nella vasca di alimentazione.
La macchina è dotata di tre singoli stadi di lavaggio mediante acqua in pressione, posizionati in prossimità del cestello filtrante, all’interno del tubo di trasporto e nella zona di compattazione.

COMPONENTI

  • vasca di alimentazione con attacco rapido in ingresso tipo “Perrot” completo di valvola motorizzata.
    (Fornitura a richiesta di misuratore di portata elettromagnetico).
  • vaglio filtrante a barre trapezoidali.
  • tubo di convogliamento e sollevamento del materiale grigliato;
  • piantone di supporto;
  • motoriduttore, flangiato direttamente alla sommità della macchina, per la trasmissione del moto alla coclea;
  • coclea coassiale calettata al motoriduttore per la rimozione del grigliato; le spire sono realizzate in acciaio ad alta resistenza con albero centrale a passo e diametro costante.
  • sistema di lavaggio del grigliato;
  • zona di compattazione;
  • tronchetto di scarico del materiale grigliato ad un’altezza di 1,8 m da piano terreno;
  • dispositivo di insaccamento a sacco continuo.

(Carpenteria realizzata in acciaio inox Aisi 304 / 316   –   Spirale in acciaio ad alta resistenza)

CAMPI DI APPLICAZIONE

Industrie alimentari e conserviere, concerie, caseifici, industrie zootecniche ed allevamenti, stabilimenti tessili che effettuano trattamenti di sabbiatura dei tessuti come jeanserie e dedicati ai trattamenti di pulizia come tintorie e lavanderie.
Cartiere, mattatoi, impianti di trattamento degli scarichi civili o industriali.